LE GGGIOIE DELLA MATERNITÀ

Cambi le lenzuola del lettino, ma la traversina non è ancora asciutta. “Va beh, per questa notte facciamo a meno. È da una vita che non fa più la pipí addosso…”

…….

Cambi le lenzuola del lettone. “Stanotte meglio che dorma con me, ha un po’ di tosse, non vorrei che vomitasse…”

…….

Vi devo proprio dire come vanno a finire queste storie?!?

Annunci

TUTTE QUESTE COSE

Caro Lollo,

oggi sono stata a colloquio con la tua maestra e mi ha detto tante cose belle.

Mi ha detto che sei un bimbo molto intelligente e responsabile.

Mi ha detto che ti sai organizzare e che sei ordinato.

Mi ha detto che questa mattina avete fatto il dettato e, come sempre, tu hai scritto tutte le paroline senza errori.

Mi ha detto che sei molto educato e ti comporti bene, sia con gli adulti che con i tuoi amici.

Mi ha detto che in pagella avrai tutti 10.

Mi ha detto che quando uscite in cortile corri a giocare con la sabbia (ma dai? Non avrei mai detto! Del resto tiro fuori dalle tue scarpe solo qualche chilo di sabbia ogni sera e tra un po’ avremo la nostra spiaggia privata!… Ma giuro, non avrei mai pensato!).

Mi ha detto anche che sei vivace e chiacchierone… (anche a questo stento a crederci!)

Mi ha detto tutte queste cose (mentre LaBea distruggeva il plastico che avete costruito per la Giornata della Terra…)

ma io tutte queste cose le sapevo già…

🖤

MOMENTI PER ME…

Questa mattina LaBea si è svegliata in orario (!!!!), così il Maritino ha portato entrambi i bimbi a scuola.

Io ho pulito il pavimento della cucina (che resterà tale probabilmente per poche ore, ahimè!…) ed ho sistemato le camere da letto. Oggi inizio a lavorare alle 10.00 e, nel tardo pomeriggio ho una riunione con le colleghe…

Che faccio? Me la posso concedere una coccola? Qualche istante solo per me? Direi che ogni tanto ci vuole…

Noi mamme lo sappiamo. I momenti da dedicare a noi stesse scarseggiano e, quando c’è la possibilità, bisogna approfittarne!

Così esco un po’ prima e faccio colazione in pasticceria!

Un bel cappuccino con tanta schiuma e la mia brioche preferita. Mi segno qualcosa in agenda, leggo un po’… e mi godo l’attimo!

PINK ADDICTED

Amo il rosa (non si era capito eh?). Lo amo negli abitini che metto a LaBea (e lei lo ama a sua volta!), lo amo negli oggetti, lo amo nella grafica del mio blog, lo amo un po’ meno indossato da me, ma qualche capo d’abbigliamento rosa lo possiedo anch’io!

*LaBea con il suo cerchietto preferito: ovviamente rosa!*

Così mi sono informata, giusto per sapere qualcosina in più su questo colore e su cosa lo caratterizza…

La prima cosa che mi è saltata all’occhio è che, fino alla seconda guerra mondiale, il rosa era prettamente un colore maschile, poiché associato al rosso, colore ritenuto sin dall’antichità virile e forte! Mentre l’azzurro era un colore delicato, e quindi più adatto al gentil sesso… Ma pensa te!

*LaBea piccina picció tra le coperte del lettone…*

Poi ho scoperto che…

Chi predilige il rosa è capace di grandi amori passionali dove dona tutto se stesso con totale abnegazione. Ha il forte desiderio di comprendere il partner ed amarlo fino ad annullarsi. Chi ama il colore rosa è una persona che predilige ambienti ovattati ed eterei e desidera stare in compagnia di persone che esprimono tenerezza. La dote più grande di chi predilige questo colore è la facilità con cui può entrare in contatto con tutto quello che lo circonda attraverso i sensi.

*I love pink… in tutte le sue tonalità!*

Solitamente chi ama il rosa è una persona dolce, ospitale e sensibile, ma presenta in sé molte sfumature e contraddizioni. Ad esempio può essere ora fredda e poi passionale, prima affabile e subito dopo aggressiva, pigra e poi attiva. Generalmente chi ama questo colore è anche una persona creativa ed ottimista!

Beh, io devo dire che mi ci trovo davvero parecchio in queste definizioni!

*Una delle mie grandi passioni: la cartoleria! E se è rosa è meglio!*

E voi? Avete un colore che vi piace più degli altri?